The Lobster

Se voi doveste scegliere quale animale diventare, quale scegliereste?
Un po’ come da bambini quando in campagna, per chi ci è cresciuto come me, s’inventano storie fantastiche assieme ai compagni di gioco e si va all’avventura: chi come cane, chi come lupo, chi come cavallo e sì, anche come uccello.
Ma se questa scelta vi fosse imposta a seguito della vostra solitudine? Cioè a causa della vostra incapacità a vivere una relazione duratura con un’ altra persona, cosa scegliereste? E soprattutto come vi sentireste?
Immaginate che vengano a prendervi a casa e vi portino in un hotel diretto da una direttrice che d’umano ha solo le sembianze fisiche: vi confischino ogni cosa, vi impongano su come vestirvi, vi impongano quando mangiare, vi impongano pure il divieto di masturbarvi (la punizione sarebbe una mano ben tostata). Beh, direi che non siamo poi così distanti dalla realtà che viviamo a rifletterci un po’ su.
Ma quello di più atroce è che, in questa visione distopica della società, la solitudine sia una colpa. Una colpa che porta alla reclusione. E vi sono solo due modi, anzi tre, per riuscirne vivi:

  • Trovare un partner nei 42 giorni di soggiorno
  • Fuggire e diventare un solitario che sarà cacciato dagli ospiti del resort
  • Suicidarsi e affogare nel proprio stesso sangue: magari gettandosi dal quarto piano.

Sì, perchè allo scadere dei giorni si entra in una stanza che vi trasformerà nell’animale che avete scelto all’arrivo e fine dei giochi.
Vi sta un solo modo per prolungare le giornate ed è quello di andare a cacciare altri uomini, i solitari appunto, un solitario equivale ad un giorno in più.
E in questa condizione di società surrogata, s’insinua surrettiziamente che l’unico modo di poter vivere è in coppia: poco importa se si fingono epistassi o se si offrono rapporti anali e orali. Tutto quello che si crea, lo scopo della creazione, è la coppia che verrà rigettata nella società,  regolamentata da controlli sui certificati di coppia/fidanzamento/matrimonio.

Si potrebbe credere che la fuga e l’inserimento nella società dei solitari, sia un’alternativa valida. Errore. Anche questa società è figlia della solitudine, anch’essa non lascia spazio alcuno alla socialità che viene punita con la morte.
Sembrerebbe che l’unica via di uscita sia il suicidio: per alcuni è il solo mezzo per vivere realmente.

Ma, lasciando da parte scelte estremamente personali, l’assurdità, che il film mostra, è quella che noi oramai viviamo tutti.
Siamo in prigione e non ce ne rendiamo conto: tutto è cadenzato senza avere più coscienza di ciò che si fa.
Sveglia, Lavoro, Spesa, Dormire e di nuovo il ciclo. Questi sono i 4 macro sistemi che abitiamo, a meno di permutazioni.
E ci hanno reso prigionieri nel modo più sùbdolo: modificando le coscienze (PPP).

E tutto il mondo sul (o nel, fate vobis) mondo (Internet) ci ha reso esseri individui solitari e non più sociali.
Quanta diffidenza vedo negli occhi delle persone che per strada incontro e spontaneamente saluto; per non parlare quando seduto ad un tavolo di un bar, di fronte un caffè, tento una conversazione con il vicino accanto.
Oramai si è tutti curvi sui buchi neri delle nostre vite: gli smartphones.
E paradossalmente ci si sente isolati se non si è in connessione o social.

E quindi che fare? Beh, io

Mi accontento
Nella nuda sera del Sabato
mi accontento di guardare la gente
che ride fuori di casa nell’aria.
Anche il mio cuore è di aria
e nei miei occhi ride la gente
e nei miei ricci è la luce del Sabato.
Giovane, mi accontento del Sabato,
povero, mi accontento della gente,
vivo, mi accontento dell’aria.
Sono abituato al male del Sabato.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...