Nulla più

Il lino dolcenero accarezzava nel vento

le sue spalle tra sbuffi di fumo blu

mentre tra le dita girava una sigaretta

con ricci di tabacco agognanti le sue labbra.

Nulla più.

Raccontava di sogni fatti, di altri non fatti e

quel mio ragazzo…

Tra le nebbie rischiarate brillavano i suoi occhi

raggianti d’inconscio sorridente.

Labbra sottili fili di seta ridendo corrugavano

le guance e capelli corti, sentore di grano,

incorniciavano il profilo arabo dipinto nel hijab verde-petrolio.

Nulla più.

Tra le mani umide nell’intreccio ramato la curva del topazio

rosa, graffiato con lingue ametista, rifletteva il suo volto

caldo bagnato dal primo sole autunnale.

Nulla più.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...